The Doge Ship, recensione ed unboxing

3
The Doge Ship ha un board piccolo e ben disegnato

The Doge Ship ha un board piccolo e ben disegnato

The Doge Ship è un gioco da tavolo per 2-5 con una durata media vicina alle due ore soprattutto per le partite con 4-5 giocatori. Il gioco è opera del duo tutto italiano formato da Marco Canetta e Stefania Niccolini ed è edito dalla Giochix, una delle case editrici più conosciute del nostro paese. L’ambientazione è la Venezia del sedicesimo secolo. Il Doge ha deciso di costruire una nuova nave per celebrare la grandezza della Repubblica di Venezia. I giocatori sono dei capomastri che parteciperanno alla costruzione della nave e cercheranno di mettersi in luce per ottenere il riconoscimento del Doge che andrà solo al migliore. The Doge Ship è sicuramente un german game anche se non mancano alcune meccaniche in cui l’alea incide a sufficienza.

Il gioco va avanti fino a quando non viene posizionato l’ultimo pezzo della nave, la cui grandezza varia a seconda del numero di giocatori. Ad ogni turno i giocatori potranno scegliere quali azioni effettuare tra le trentasei possibili, anche qui il numero delle azioni dipende dal numero dei giocatori e comunque molte azioni sono uguali tra loro quindi inutile spaventarsi. Le azioni sono divise in sei righe da sei azioni. Ogni riga è identificata da un colore e dal valore di un dado a sei facce. All’inizio del turno il primo giocatore tira tutti i dadi in gioco e determina i valori ed i costi delle azioni. Su una riga specifica tutte le azioni che hanno un valore uguale o inferiore al tiro di dado sono gratuite. Quelle che hanno un valore superiore per essere attivate hanno bisogno del pagamento in ducati della differenza tra il proprio valore ed il valore del dado. Esempio, col dado blu totalizzo 4. Le prime quattro azioni sono gratuite, la quinta costa un ducato e la sesta due ducati.

Due delle righe azioni di The Doge Ship

Due delle righe azioni di The Doge Ship

Ogni giocatore ha a disposizione cinque azioni a turno ed a partire dal primo giocatore, a turno, ogni giocatore seleziona un’azione tra tutte quelle possibili e la svolge. Quando tutti i giocatori avranno compiuto le azioni a loro disposizione si passa alla fase finale del turno e poi a quello successivo. Ad ogni turno un giocatore potrà

Acquistare materiali per barriere, gondole e pezzi di nave
Costruire barriere, gondole e pezzi di nave
Ordire un intrigo
Recuperare ducati

Le gondole e le barriere vanno pagate quando si acquistano i materiali ed una volta costruite forniscono ducati, abilità e riparo contro l’acqua alta. Le parti di nave vanno pagate quando si costruiscono e forniscono punti vittoria ed onorificenze. Gli intrighi permettono di ricavare onorificenze o ducati. Il recupero ducati è utile per portare a casa un po’ di monete nei momenti di grande difficoltà. Un’azione può essere scelta da un solo giocatore quindi è importante fare le scelte giuste e stare in cima all’ordine di gioco per avere una scelta varia.

Nel gioco rientrano anche il Doge con le sue ispezioni e l’acqua alta. Questi valori vengono indicati, turno per turno, dalla tessa Doge che quindi è una variabile di cui tener conto. La tessera Doge indica anche le qualità e le posizioni che vengono premiate al momento della costruzione dei pezzi della nave. L’acqua alta e l’ispezione si applicano dopo che le azioni dei giocatori sono state svolte. L’acqua alta si può fermare col livello delle barriere che deve essere maggiore di quello dell’acqua. In caso un giocatore non avesse barriere oppure se il loro livello fosse inferiore o uguale a quello dell’acqua nel turno successivo dovrebbe rinunciare ad una o due azioni. Le ispezioni del Doge, invece, sono un’asta. Ogni giocatore, segretamente, racchiude nella propria mano le onorificenze e le punta. Chi vince l’asta ottiene un tot di punti vittoria così come il secondo ed il terzo partecipante, gli altri rimangono a bocca asciutta.

Il setup di The Doge Ship in una partita a quattro giocatori

Il setup di The Doge Ship in una partita a quattro giocatori

Quando viene completata la costruzione della nave si assiste ad un’ultima ispezione e poi si determina il vincitore. Si vince principalmente costruendo pezzi da nave al momento giusto, ma anche le onorificenze possono dare una mano importante al capomastro di turno. The Doge Ship è un gioco che a livello di complessità porrei sul piano di Kalua e Ark&Noah. E’ un worker placement con qualche interessante variante sul tema come il prezzo delle azioni variabile ad ogni turno e l’utilizzo delle carte doge che influiscono sulla costruzione della nave che è poi il fulcro del gioco. L’ambientazione non si sente moltissimo e l’interazione si limita a prendere le azioni prima degli altri ma sono difetti comuni a molti german game. La componentistica è nella norma così come la grafica. The Doge Ship si può acquistare sul sito della Giochix al costo di 39.95 euro. Se siete appassionati di worker placement può costituire una discreta aggiunta alla vostra collezione, se invece avete già giochi tipo Lords of Waterdeep e Snowdonia allora rischia di prendere polvere sugli scaffali ed è meglio destinare i sudati risparmi a qualche altro gioco. Sulla pagina Facebook di Giochi & Giocatori trovate una photogallery su The Doge Ship, Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Share.

About Author