Steam Noir: Revolution, Recensione ed Unboxing in Anteprima

6
Alcune delle carte di Steam Noir: Revolution

Alcune delle carte di Steam Noir: Revolution

Steam Noir: Revolution è un gioco di carte per 3-5 persone. Una partita, anche a cinque giocatori, non dura più di un’ora perchè il gioco è molto dinamico e veloce. L’ambientazione è ricavata da una graphic novel di grande successo in Germania. Steam Noir: Revolution verrà presentato ad Essen tra un mesetto circa. Ogni giocatore rappresenterà una delle fazioni di Januskoogen che cercano di ribellarsi all’imperatore che li opprime con la sua politica repressiva. Le fazioni in gioco, che differiscono tra di loro solo per nome e colore, sono: studenti, operai, suffragette, forze di polizia e mechandros. Questi ultimi non sono altro che dei robot a vapore. Il gioco simula tre mesi di complotti, accordi, tradimenti e lotte clandestine. Ad ogni giocatore viene attribuita, segretamente, una fazione. All’inizio di ogni mese ogni giocatore sceglie, segretamente, quella che secondo lui sarà la fazione più forte di quel mese. Le fazioni scelte per un mese non potranno più essere scelte nei mesi successivi.

Le meccaniche di gioco sono molto semplici. Al centro del tavolo, ogni settimana, ci sono due carte. Una che stabilisce il potere dell’imperatore e una che stabilisce la fazione che gode di un bonus per quella settimana. I giocatori, contemporaneamente, giocano una carta coperta di fianco alla fazione o di fianco all’imperatore. Queste carte fazione contribuiscono ad accrescere il punteggio settimanale di una fazione, non necessariamente quella avvantaggiata, o dell’imperatore. Ogni giocatore può giocare al massimo una carta a settimana a sostegno dell’imperatore. Quando tutti i giocatori avranno giocato tre carte si faranno i conti. E’ importante che ogni giocatore giochi le proprie carte sempre nella stessa posizione in modo da sapere sempre chi ha giocato una determinata carta. Alla fine della settimana i giocatori che hanno supportato la fazione vincente fanno punti, e il giocatore che ha giocato la carta più potente a supporto della fazione vincente fa punti. A questo punto la fazione vincente si confronta con l’imperatore. Il vincitore vede la propria carta trasportata verso il segnapunti.

Setup di una partita a Steam Noir: Revolution per 4 giocatori

Setup di una partita a Steam Noir: Revolution per 4 giocatori

Terminate le quattro settimane si passa a calcolare il punteggio mensile. Solo le fazioni che hanno portato le loro carte alla barra segnapunti partecipano a questo conteggio. I giocatori girano la carta nascosta con il loro pronostico sulla fazione più forte del mese e vi aggiungono tutti i punti guadagnati nelle quattro settimane. Il totale si somma ai punti guadagnati dalla fazione. Tutti quelli che hanno supportato la fazione vincente fanno punti. Il gioco va avanti così per i tre mesi. Ovviamente i giocatori tra loro possono parlare, accordarsi, trattare, truffarsi etc. etc. Al termine del terzo e ultimo mese ci sarà una “classifica” che vedrà primeggiare una fazione o l’imperatore. Ci sono però dei parametri da controllare. Chi controlla la fazione vincente ha vinto la partita a meno che non abbia vinto di più di 15 punti a quel punto le altre fazioni intravedono in questo vincitore un potenziale nuovo dittatore e lo fanno fuori. A vincere, quindi, è il secondo in classifica. Potrebbe capitare che vince l’imperatore. Se lo fa con meno di 15 punti si vendica su tutte le fazioni che hanno cercato di spodestarlo ed a vincere è l’ultimo in classifica perchè è quello che si è esposto meno contro l’imperatore. Nel caso, invece, in cui l’imperatore dovesse vincere di più di quindici punti allora sarebbe il popolo a rivoltarsi ed il vincitore sarebbe il primo in classifica. Quest’ultima evenienza è stata aggiunta dall’autore successivamente alla stampa del manuale.

L'artwork delle truppe imperiali

L’artwork delle truppe imperiali

Questo sistema rende il gioco molto avvincente. Durante la partita bisogna complottare per fare punti, danneggiare l’avversario, danneggiare l’imperatore e cercare di non stravincere, oppure si può impostare la partita “a perdere” cercando di far vincere l’imperatore ma senza esagerare. Steam Noir: Revolution è un bel filler, intrigante e con tante variabili che entrano in gioco durante la partita. La longevità è garantita dal fatto che è impossibile avere due partite uguali, le meccaniche sono molto semplici e il gioco si spiega in due minuti. E’ adatto a tutti e gli appassionati dei giochi a base di diplomazia e intrighi lo ameranno sicuramente. La grafica è la stessa del fumetto, trovate una photogallery sulla pagina di Facebook di Giochi e Giocatori, e la qualità dei materiali è buona. Pur trattandosi di un gioco completamente diverso per certi versi ricorda Courtier e Dominare della AEG. Al momento non so dirvi nulla sul prezzo ma non credo andrà oltre i 20-25 euro. Date un’occhiata all’anteprima che ho scritto qualche mese fa, ci trovate anche un video che mostra come si gioca. Mettetelo nella vostra lista della spesa per Essen potrebbe essere una bella sorpresa.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Share.

About Author

6 commenti

  1. Daniel Danzer on

    Thanks for the review – the price at Essen will be € 19,-, and I will present the game at Booth 3 – Q 105 (Surprised Stare Booth).

  2. Pingback: Mascarade, recensione e unboxing del nuovo gioco di carte targato Asterion Press | Giochi & Giocatori

  3. Pingback: Star Wars: Il Gioco di Carte, Recensione ed Unboxing | Giochi & Giocatori

  4. Pingback: Giochi e Giocatori presenta: “Giocare Mi Piace” prima edizione | Giochi & Giocatori

  5. Pingback: I migliori giochi del 2013: Giochi per tutti e filler | Giochi & Giocatori

  6. Ehi Fabio!! Ho una proposta da farti in merito a Steam Noir: Revolution. Potresti per piacere contattarmi? Non so dove trovare un tuo recapito.

Leave A Reply