Lords of Waterdeep per iPhone e iPad, la recensione

4
La Home Page di Lords of Waterdeep per iPhone e iPad è uguale alla confezione del gioco da tavolo

La Home Page di Lords of Waterdeep per iPhone e iPad è uguale alla confezione del gioco da tavolo

La settimana che è appena trascorsa è stata, per me, all’insegna di Lords of Waterdeep. Il 21 novembre è arrivata la tanto attesa versione per iPhone e iPad, e le serate di gioco sono state completamente monopolizzate dal gioco da tavolo di Peter Lee e Rodney Thompson di cui leggerete la recensione a breve. L’app sviluppata dalla Playdek ricalca in tutto e per tutto il funzionamento del gioco da tavolo. Chi ancora non conoscesse Lords of Waterdeep può farsene un’idea guardando una delle puntate di Game Night. Per tutti gli altri è sufficiente sapere che se vi è piaciuto il gioco da tavolo vi troverete a meraviglia anche con la versione digitale.

Il board ripropone fedelmente quello del gioco da tavolo

Il board ripropone fedelmente quello del gioco da tavolo

Il gioco è totalmente in inglese, così come il tutorial ed il regolamento per cui se non siete a vostro agio con la lingua di Albione allora è meglio lasciar perdere. Sarà molto difficile vedere Lords of Waterdeep in italiano a prescindere dalla versione. Ci sono diverse modalità di gioco. Innanzitutto quella classica offline contro l’IA che può essere impostata su tre livelli di difficoltà abbastanza impegnativi. E’ possibile anche settare delle partite miste, ad esempio con cinque giocatori si può mettere un livello easy, due medium e uno hard, oltre a noi ovviamente. Chiaramente è possibile giocare in modalità pass and play. Non manca il comparto dedicato alle partite online che sono ovviamente quelle più divertenti. Il tutto funziona in maniera egregia.

Anche le carte sono state riprodotte in maniera ineccepibile

Anche le carte sono state riprodotte in maniera ineccepibile

La grafica è esattamente quella del gioco e l’interfaccia è abbastanza intuitiva. C’è, però, da segnalare che nella versione per iPhone lo schermo ridotto del melafonino può creare qualche disagio perchè spesso bisogna ricorrere allo zoom in entrambe le direzioni. Dopo un po’ ci si prende la mano ma inizialmente può rivelarsi frustrante. Un paio di volte mi ci sono bloccato ed il gioco non prevede sistemi di uscita. Non è stato piacevole. La versione per iPad non risente di questo problema perchè il tablet di casa Apple ha tutto lo spazio necessario per le nostre scorribande in giro per Waterdeep. Il gioco si può scaricare su iTunes al costo di 5.99 euro sia per la versione iPhone che per quella iPad. La spesa non è economica ed è oggettivamente destinata a chi ha amato il gioco da tavolo oppure a chi vuole provarlo prima di acquistarlo. Al momento non si hanno notizie di una conversione dell’espansione Scoundrels of Skullport, ma si può essere fiduciosi in tal senso. Se cercate qualcosa di più leggero vi consiglio San Juan. Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

Share.

About Author