CV, recensione ed unboxing del gioco che costruisce una vita

0

In genere recensisco soltanto giochi usciti da al massimo qualche mese e non mi spingo mai troppo indietro nel tempo. E’ una scelta precisa perchè ritengo che per i giochi usciti negli anni precedenti alla nascita di Giochi e Giocatori ci sia l’ottimo database della Tana dei Goblin oppure BoardGameGeek. A questa regola ferrea faccio solo qualche rarissima eccezione per giochi passati un po’ sotto traccia. CV è una di queste eccezioni. Cv è un gioco da tavolo, per 2-4 giocatori, uscito un paio di anni fa. Arrivato dall’Europa dell’Est con una piccola casa editrice creò un po’ di scalpore ma scomparì quasi subito. Successivamente ci sono state altre edizioni ma comunque in breve tempo è diventato di difficile reperibilità. L’ho cercato spesso sui vari store italiani ma non mi è mai arrivato a tiro. L’ho trovato sul sito di un noto store francese ed ho deciso di acquistarlo. Piccolo preambolo per dirvi che se vi dovesse interessare è meglio rivolgersi direttamente al mercato straniero. CV simula la costruzione di un curriculum vitae partendo dalla fine, cioè dalla pensione. Il curriculum comprende beni materiali, relazioni personali, esperienze lavorative, conoscenze, attività sportive ed eventi di vario genere. Il tutto è rappresentato da carte che hanno un costo e degli effetti. Gli eventi sono carte istantanee che una volta acquistate finiscono nella mano del giocatore e possono essere giocate in qualunque momento del suo turno. Le altre carte, invece, vanno a comporre il curriculum vitae del giocatore. Si dividono in carte attive e carte inattive. Quelle attive influenzano le azioni del giocatore mentre quelle inattive andranno soltanto a formare il computo finale dei punti.

Alcune delle carte di CV

Alcune delle carte di CV

Per acquistare le carte, presenti sul board, bisogna utilizzare dei dadi. I dadi a sei facce riportano le varie risorse del gioco: soldi, conoscenze, relazioni, fortune, sfortune e salute. Il costo delle carte è costituito da queste risorse. I dadi si possono ritirare quante volte si vuole a meno che non diano come risultato una sfortuna. Con tre sfortune, il gioco comincia con quattro dadi a disposizione del giocatore ma successivamente possono aumentare fino a sette, si deve rinunciare ad una delle carte attive del proprio curriculum. Una volta determinate le risorse a disposizione per quel turno si procede all’acquisto delle carte dal board, massimo due per turno, e poi, una volta verificata l’assenza di sfortune in triplice copia, si aggiungono al curriculum.

Il Curriculum comincia a prendere forma

Il Curriculum comincia a prendere forma

Il board mercato viene rimpinguato con le carte immediatamente successive, ci sono tre mazzi suddivisi per le tre età dell’uomo, e si passa al giocatore successivo. Le carte attive di un CV forniscono risorse ulteriori, sconti, e possibilità di combo e variazioni. La partita dura fino a quando nel mazzo della terza età non restano meno carte di quanti sono i giocatori. A rendere più vario il gioco ci sono anche degli obiettivi finali comuni e un obiettivo segreto per ogni giocatore.

Setup di una partita a quattro giocatori

Setup di una partita a quattro giocatori

CV è bel filler, una partita dura al massimo 45 minuti, che si basa su un regolamento molto semplice che si spiega in cinque minuti d’orologio. E’ chiaramente influenzato dalla fortuna, ma vista la leggerezza del gioco e la particolarità del tema direi che non è più di tanto fastidiosa la dipendenza dall’alea. La variabilità e la longevità sono buone. Le meccaniche sono ridotte all’osso di una sorta di hand management. La componentistica è nella norma. Il gioco si trova solo in inglese o in altre lingue straniere. Si tratta comunque di un inglese abbastanza semplice, bisogna essere proprio a digiuno della lingua di Albione per non venirne a capo. CV è un gioco adatto a tutti che può essere tranquillamente proposto a dei neofiti e gira bene con due, tre o quattro giocatori. L’ambientazione non è il forte del gioco ma ci si diverte ad immaginare la vita che ne viene fuori. Se lo trovate in giro in qualche mercatino online o su qualche store straniero dategli una possibilità. E’ stata già pubblicata un’espansione dedicata al gossip.

Se cercate dei giochi di peso poco superiore potete dare un’occhiata a Cacao oppure a Pandemia: La Cura il gioco di dadi. Sulla pagina Facebook di Giochi e Giocatori trovate una photogallery dedicata a CV. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

Share.

About Author

Leave A Reply