Favor of the Pharaoh, piramidi di dadi per Game Night

0

Tornano le puntate di Game Night la trasmissione di BoardGameGeek Tv. Questa volta il gioco protagonista è Favor of the Pharaoh di Thomas Lehmann già noto per best seller come Race for the Galaxy e Roll Though the Ages, solo per dirne un paio. In questo caso bisogna lottare per ottenere un’udienza con il Faraone. Favor of the Pharaoh è un gioco di dadi per 2-4 persone della durata inferiore all’ora. L’obiettivo del gioco è ottenere punti influenza fino ad arrivare a poter avere un certo ascendente sulla Regina, a quel punto parte lo sprint finale per ottenere, appunto, il favore del Faraone. Il gioco in sè è molto semplice. Ad ogni turno il giocatore lancia un certo numero di dadi e cerca di acquistare/conquistare delle tessere. Queste tessere, tipicamente di tre colori differenti, servono ad aumentare i dadi di partenza ad inizio turno, a manipolare i risultati ottenuti dai dadi e ad ottenere dei bonus permanenti o una tantum e molte altre cose.

Il sistema è già abbastanza noto. Ad inizio turno si conteggiano i dadi spettanti al giocatore, si parte tutti con tre dadi, e si tirano. Ad ogni lancio di dadi bisogna trattenere almeno un dado. Si va avanti con i lanci di dadi fino a quando il giocatore non ha ottenuto una combinazione tale da permettergli di acquistare una tessera di suo gradimento oppure fino a quando non ha più dadi da lanciare. In questo secondo caso il giocatore è poi costretto ad acquistare una tessera tra quelle che può permettersi. Favor of the Pharaoh è un gioco ricco di combo perchè esistono dadi speciali, tessere che permettono di conservare risultati o di ribaltare i dadi. Il gioco ha un’ottima variabilità perchè ci sono molte più tessere di quelle necessarie per giocare ed i setup sono sempre molto vari, anche perchè si possono modificare praticamente tutti i parametri del gioco.

Si tirano quintalate di dadi e di conseguenza un po’ di fortuna per vincere ci vuole anche se i modi per influenzarla non mancano. Mi ha dato l’impressione di un gioco divertente ma che potrebbe dare un netto sapore di deja vu ai giocatori più scafati che magari hanno già visto diverse volte una struttura del genere. Visto il costo, mediamente superiore ai 50 euro, è meglio riflettere o provarlo prima di acquistarlo. Se cercate qualche puntata precedente di Game Night vi consiglio di cominciare da quella dedicata a Between Two Cities, oppure potete darmi la vostra opinione su un articolo che ho scritto lanciandomi in un parallelo tra Basket e Game Design. Vi lascio con il video della puntata di Game Night dedicata a Favor of the Pharaoh. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

 

 

Share.

About Author

Leave A Reply