The Island of El Dorado, anteprima Kickstarter

0

The-Island-Of-El-Dorado-Anteprima-Kickstarter

The Island of El Dorado è un gioco da tavolo per 2-4 giocatori della durata variabile da 40 a 80 minuti. L’autore è l’esordiente, almeno su Kickstarter, Daniel Aronson. Il gioco è ambientato nel 1589 nel pieno dell’era delle scoperte e dei grandi viaggi. I giocatori sono degli esploratori, nel gioco ve ne saranno più del doppio di quelli necessari per giocare, tutti diversi tra loro come caratteristiche e abilità.

Lo scopo di questi esploratori è raggiungere la mitica isola di El Dorado dove l’oro sgorga letteralmente dalle sorgenti dei fiumi. La partita inizia con i giocatori che sono appena sbarcati sull’isola. Ogni giocatore inizia con il proprio esploratore e tre carte risorsa: un cibo, un oro e un legno.

Come scopriranno presto, il tabellone è nuovo a ogni partita visto che è composto dalle tessere isola, sull’isola non c’è solo l’oro ma anche poteri antichi che è meglio non disturbare. Gli esploratori, però, sono avidi e cominceranno comunque a colonizzare l’isola con fattorie, fortini, truppe e contadini.

Sull’isola ci sono quattro altari che vanno controllati per poter reclamare il titolo di padrone dell’Isola di El Dorado. Tre di questi altari sono in superficie e possono essere controllati anche da più di un esploratore contemporaneamente. Il quarto altare si trova nel fondo di una caverna e può essere controllato da un solo esploratore per volta. Il primo che controlla tutti e quattro gli altari vince. È l’unico modo per vincere la partita.

Una fase di gioco a The Island of El Dorado, i materiali sono del prototipo

Una fase di gioco a The Island of El Dorado, i materiali sono del prototipo

A ogni turno il giocatore lancia due dadi a sei facce. Un dado viene usato per il movimento dell’esploratore o delle truppe o dei contadini. L’altro dato serve all’approvvigionamento delle risorse. La scelta su quale dado utilizzare in un verso e quale in un altro è lasciata al giocatore. Per chi vuole azzerare il già scarno ruolo della fortuna può applicare una variante molto semplice. Si lancia un solo dado e i due valori opposti vengono utilizzati per queste due operazioni. In questo modo la somma sarà sempre 7 e al giocatore resta solo la scelta di come suddividere questi punti azione chiamiamoli così.

Le risorse sono la moneta del gioco, se ne possono sempre scambiare cinque per ottenerne una a scelta, e i giocatori possono farne mercato in qualunque momento del gioco commerciandole con gli altri come meglio credono. L’approvvigionamento del turno dipende dalla tessera dove è posizionato l’esploratore e da dove sono posizionati i contadini e le fattorie del giocatore. Ogni tessera produce un tipo di risorsa o non ne produce affatto.

L’esplorazione è la parte più interessante perché introduce la scoperta dell’isola. Durante l’esplorazione ci si può muovere, acquistare risorse o edifici o truppe o contadini e infine combattere. L’azione di movimento puro riguarda l’esploratore. Il piazzamento delle tessere segue due semplici regole. Se bisogna piazzare una nuova tessera va piazzata adiacente ad altre due tessere. Regola che non vale per la prima tessera. La seconda regola è che se la nuova tessera è acqua o un altare l’esploratore rimane nella tessera adiacente da dove è partito il movimento.

La fase di acquisto permette, con modalità diverse, di acquisire contadini/soldati, fortini, fattorie, muovere le armate e le offerte necessarie a controllare un altare di superficie. Le fattorie non sono una potenza militare ma servono per la produzione di risorse e si posizionano agli angoli delle tessere. Anche il fortino si posiziona all’angolo di una tessera e tiene sotto controllo militare le tre tessere adiacenti.
Il combattimento avviene ogni volta che l’esploratore o le truppe entrano in una zona controllata o occupata da avversari. Il tutto è molto semplice, alla forza base delle truppe e degli edifici, si aggiunge un tiro di dado a sei facce. Chi ha il totale più alto vince, in caso di pareggio l’attaccante torna da dove è venuto.

Fortini e contadini/soldati aggiungono un modificatore che varia a seconda dell’esploratore che li comanda. Perdere un combattimento non è cosa da poco perché gli uomini e gli edifici muoiono o vengono distrutti, mentre l’esploratore torna nei pressi di un altare da lui controllato oppure viene posizionato in una zona non occupata da nessuno. La scelta la fa chi ha vinto la battaglia che ha anche diritto a metà delle carte risorsa dello sconfitto.

A un certo punto gli esploratori troveranno l’ingresso alla caverna. La caverna si sviluppa come un board a parte. All’interno si troveranno ladri e mostri di vario genere che andranno combattuti. La sconfitta o la vittoria con questi personaggi comporterà ricompense o penalità molto significative. L’altare interno alla caverna si controlla solo raggiungendolo. Per perderne il controllo l’esploratore deve essere sconfitto da un altro esploratore o da un mostro.

Questo a grandi linee è il gioco. Non introduce meccaniche nuove ma dà l’idea di un gioco dove l’interazione è molto alta e la variabilità è molto pronunciata. Non sembra un gioco dove si può vincere senza badare al lato militare della faccenda, ma comunque avere un esploratore molto ferrato nel combattimento non incide sulla vittoria finale, l’asimmetria di partenza sembra equilibrata.

Un'altra fase di gioco a The Island of El Dorado, materiali da prototipo

Un’altra fase di gioco a The Island of El Dorado, materiali da prototipo

La componentistica, con molto legno, appare curata nei minimi particolari. Dal punto di vista degli stretch goals il risultato ottenuto è molto buono. Sono stati sbloccati praticamente tutti e nei prossimi quattro giorni prima della fine della campagna Kickstarter è possibile che The Island of El Dorado raggiunga almeno uno dei due traguardi ancora disponibili.

Il pledge di base è di 49$ e le spese di spedizione per l’Europa sono di 10$. Come add on si può aggiungere un art book, la grafica è molto bella, del valore di 17$. La consegna è prevista per giugno 2018. Per maggiori informazioni e per il pledge potete andare sulla pagina ufficiale della campagna Kickstarter di The Island of El Dorado. Se non sapete come funziona Kickstarter vi segnalo questa breve e semplice guida.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

Share.

About Author

Leave A Reply