Lucca Comics and Games 2017: primo report

0

Sono passate le prime due giornate di Lucca Comics and Games 2017. Dal punto di vista dei giochi da tavolo e dei giochi di carte le novità non sono poche. Tra quelle presenti in rete e quelle che probabilmente potremo trovare sui nostri tavoli nei prossimi mesi c’è di che essere soddisfatti. Ci sono state due novità organizzative non da poco rispetto agli anni precedenti. Innanzitutto ci sono dei percorsi predeterminati lungo la città e maggiori controlli. Questo ha creato qualche inevitabile problema sia ai visitatori sia agli addetti ai lavori.

Dal punto di vista della logistica all’interno del padiglione games non ci sono più i videogames, almeno quelli di grande richiamo che ora sono dislocati in giro per la città di Lucca. Una novità che ha alleggerito di molto il carico di persone all’interno del padiglione con conseguente diminuzione dei tempi di attesa per trovare un gioco libero. Da registrare che non tutti i rivenditori sono d’accordo visto il minore afflusso di visitatori “casual”.

Per quanto riguarda i giochi che ho provato procedo in ordine strettamente temporale. Dopo un giro veloce alla ricerca di novità dalla Fiera di Essen non localizzate in italiano, c’è poco e niente, sono andato alla conferenza stampa di presentazione di Lancillotto della Ergo Ludo Editions. Il gioco è un classico di Mario Papini. Un gioco diverso da quella cui siamo abituati a giocare. L’obiettivo è quello di diventare un cavaliere e quindi c’è bisogno di meritarsi le virtù del vero cavaliere. Per questo è necessario seguire dei percorsi che hanno tutti la stessa particolarità: non si torna indietro. È un gioco che ad ogni turno mette il giocatore di fronte a delle scelte. Facendo una cosa automaticamente si rinuncia ad altre. Una menzione va per la grafica del tabellone di gioco che è veramente molto bella. La Ergo Ludo Editions, sul fronte delle notizie, ha annunciato una partnership con la GMT per la localizzazione dei giochi della famosa casa editrice americana. Il primo titolo sarà Here I Stand in versione rinnovata in occasione dei 500 anni dalla riforma di Martin Lutero. Il secondo titolo sarà uno di quelli della serie Coin e con tutta probabilità dovrebbe essere Falling Sky ma è ancora da confermare.

Lancillotto

Lancillotto

In tarda mattinata sono passato alla Devir per provare due titoli che sono stati presentati ad Essen. Il primo, Caccia all’Anello, è l’ennesima incursione di Maggi e Nepitello nel mondo del Signore degli Anelli. Questa volta siamo di fronte ad un tipico gioco di caccia come “La Furia di Dracula” e “Last Friday”. Nonostante sia un tipo di gioco che non mi piace particolarmente c’è da dire che la realizzazione e la cura dei particolari sono ottimi. I giocatori interpretano i Nazgul e uno gestisce Frodo nella prima parte e Gandalf nella seconda. Magie contro stregonerie, alleati, trappole. C’è tutto. Ottimo il rapporto qualità prezzo visto che il gioco è in vendita a 45 euro.

Altro gioco della Devir è Michele Strogoff, chi ha superato i 40 potrebbe ricordare un vecchio “teleromanzo” di grande successo trasmesso sulle reti Rai. Per tutti gli altri c’è il romanzo omonimo. Siamo di fronte a un hand management molto rapido e interessante. È un cooperativo dove alla fine vince uno soltanto. Bisogna evitare che i tartari entrino a Mosca e sconfiggere l’arci nemico del nostro eroe. I pericoli, rappresentati da carte, che supereremo lungo il nostro percorso diventeranno delle abilità del nostro personaggio. Quindi più si va avanti più si diventa forti, di contro andare avanti costa lacrime e sangue. Un gioco molto ben congegnato, ottimo come durata, intorno all’ora, e con un prezzo, 28 euro, veramente abbordabile.

La seconda giornata è iniziata ai tavoli di dV Giochi dove ho provato Rajas of the Gange, di cui leggerete la recensione nei prossimi giorni. Il gioco mescola piazzamento lavoratori, piazzamento tessere e gestione dei dadi. Piazzando i lavoratori e avendo i dadi del giusto colore o del giusto valore si possono fare determinate azioni per poter migliorare il nostro palazzo, piazzando tessere, e guadagnare denaro e fama che sono i due parametri che determinano la vittoria. La componentistica è ottima. Grafica molto ben fatta con icone semplicissime. Se siete alla ricerca di un german medio, veloce e ben realizzato dateci uno sguardo è veramente ben fatto. È dello stesso autore di Village.

Scappata veloce ai tavoli di Giochi Uniti per una doppietta. Prima Deadland che è un gioco di carte a tema zombi. Sembra a tutti gli effetti un Dead of Winter in piccolo. Si basa tutto sulla pesca delle carte e sulla gestione del proprio personaggio. Interessante il fatto che se si contrae l’infezione mortale poi si rimane in gioco come zombi e si combatte contro gli altri. I materiali purtroppo sono al di sotto della media. Un gioco per appassionati del tema.

Rajas of the Gange

Rajas of the Gange

Ho voluto provare La Colonna di Fuoco perché ne avevo tratto delle buone impressioni dalle presentazioni avvenute ad Essen. Siamo di fronte ad un german con elementi di variabilità. Il tutto avviene con una gestione di dadi, ogni giocatore ne ha sei di colori diversi, che gli servono per attivare dei personaggi che resteranno in gioco, facendo la loro azione, per tanti turni quando è il valore del dado. Rinunciare ad un dado legandolo ad un personaggio significa avere meno azioni da fare durante il secondo round del proprio turno. Il tutto mentre nelle quattro location presenti sul board cerchiamo di piazzare i nostri magazzini per vendere le nostre merci sperando di non restare coinvolti in una guerra di religione.

Ultimo gioco di giornata è stato Clans of Caledonia localizzato da Red Glove. Ho fatto una partita completa con quattro giocatori e ne ho ricavato la sensazione di un gioco molto profondo con diverse strategie. Non presenta nessuna meccanica innovativa ma prende molto da tanti giochi ben fatti e riesce a farne un gioco coerente e bello da giocare. Non l’ideale per chi ama i giochi con grande interazione diretta ma per chi vuole costruire qualcosa partendo da zero e facendo delle scelte difficili ad ogni turno. Mi ha fatto una bella impressione.

A domani per altri titoli interessanti, la Fiera è veramente ricca di novità. Per gli aggiornamenti live vi rimando a Twitter e Instagram. Buona Lucca Comics and Games e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

Share.

About Author

Comments are closed.